Cielo a pecorelle su tutta la Toscana

fronte1

Genuini e freschi, questi undici racconti sono semplici e gustosi come i migliori prodotti della Maremma e, tra le loro righe, si sente tutto l’amore che Bardoni conserva per la sua Toscana. Una terra che ha lasciato ma della quale serba nel cuore ricordi vivissimi e incancellabili.

L’autore ci parla così di luoghi, personaggi, fatti, tradizioni e lo fa chiamandoli per nome o, ancora più spesso, per soprannome. Ci conduce per mano a conoscerli, accompagnandoci come per lui avevano fatto il padre, il nonno e gli amici d’infanzia. Ci racconta le storie che ha sentito raccontare e le infarcisce di aneddoti e riflessioni, in quel modo che fa parte del suo personalissimo genere di narrazione.

Cielo a pecorelle su tutta la toscana
di Maurizio Bardoni
140 pagine
Brossura con alette
13,00 euro
Isbn 978-88-940794-9-4


LEGGI L’ANTEPRIMA


Compra subito il cartaceo con paypal o carta di credito

Acquista l’ebook su (disponibile a breve)   


 L’autore

unnamedMaurizio Bardoni è un professore d’italiano che vive e lavora a Porto Alegre, nel sud del Brasile. Nato a Lucca, nel giugno del 1959, il padre, morto d’infarto nel 1996, era neuro-psichiatra; la madre è insegnante elementare in pensione; un fratello designer, l’altro commercialista, entrambi più giovani di lui.
Ha viaggiato abbastanza per convincersi che vuole viaggiare ancora. La sua storia è stata densa di spostamenti, viaggi e pendolarismi di vario tipo. Ha vissuto due anni a Berlino, gli ultimi del Muro, poi è tornato in Italia, Prima di spostarsi ancora fino a trovare la sua dimensione in Brasile.
In definitiva è possibile dire che Maurizio Bardoni è un “emigrante alternativo”, uno di quelli partiti dall’Italia non solo per mancanza di soldi, ma forse più per rendersi conto di quello che c’era fuori.